cindypassion

Profile

Age 48
Gender Female
Sexual Preference Straight
Country Italy
City Italia
Occupation Camgirl
Marital Status Committed
Smokes ---
Drinks ---
Languages Spoken Italian

Appearance

Height 165
Hair Color Blonde
Hair Length Long
Eye Color Blue
Ethnicity Caucasian
Body Type Petite
Breast Size Big
Female Type Milf
Body Hair Shaved
Tattoos Yes
Piercings No

Bio

Sono qui solo per divertirmi. Tippami e non te ne pentirai. Un bacio passionale a tutti! Flash in pubblic 5 tokens per messaggio privato 10 tokens flash tette 15 tokens flash piedini 20 tokens flash patata o culetto 25 tk dildo pussy 35 tk dildo anal 50 tk double penetration 20 tk naked 5 minuti  E sei vuoi farmi impazzire scaldami con il mio lush:
FILMARE UNO SHOW È ILLEGALE DMCA.com Protection Status I miei contenuti sono protetti dalla DMCA, la protezione copyright, dalla Digital Millenium Copyright Act. Il DMCA rende illegali la produzione e la divulgazione di tecnologie, strumenti o servizi che possano essere usati per aggirare le misure di accesso ai lavori protetti dal copyright (anche conosciuti come DRM) ed inoltre criminalizza l'elusione di un dispositivo di controllo d'accesso, anche quando non vi sia un'effettiva violazione del diritto d'autore. Prevede altresì un inasprimento delle pene per la violazione del copyright su Internet. Protezione del diritto d'autore È severamente vietato pubblicare, commercializzare, distribuire, trasmettere in alcun modo e sotto qualsiasi forma, riprodurre, comunicare al pubblico, mettere a disposizione del pubblico, noleggiare e prestare, utilizzare in qualsiasi modo e diffondere -da parte di chiunque-  materiali audio e video, opere di terzi e quant’altro pubblicato sul presente sito, salvo consenso scritto. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di Legge e si applicheranno le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della Legge 633/1941 (protezione del Diritto d’Autore).  Danni  L'illecita pubblicazione dell'immagine altrui obbliga al risarcimento anche dei danni patrimoniali, che consistono nel pregiudizio economico di cui la persona danneggiata abbia risentito per effetto della predetta pubblicazione e di cui abbia fornito la prova. In ogni caso, qualora - come accade soprattutto se il soggetto leso non è persona nota - non possano essere dimostrate specifiche voci di danno patrimoniale, la parte lesa può far valere (conformemente ad un principio recepito dall'art. 128 l. 22 aprile 1941 n. 633, novellato dal d.lg. 16 marzo 2006 n. 140, non applicabile alla specie ratione temporis) il diritto al pagamento di una somma corrispondente al compenso che avrebbe presumibilmente richiesto per concedere il suo consenso alla pubblicazione, determinandosi tale importo in via equitativa, avuto riguardo al vantaggio economico presumibilmente conseguito dell'autore dell'illecita pubblicazione in relazione alla diffusione del mezzo sul quale la pubblicazione è avvenuta, alle finalità perseguite e ad ogni altra circostanza congruente con lo scopo della liquidazione.  (Cass. Civ Sez. III 11/05/2010 n. 11353)